Il torrente Lura non è più la fognatura

Ultimi articoli
Newsletter

Lainate | tre anni di lavori e un costo di cinque milioni di euro

Il torrente Lura non è più la fognatura

Terminata la rete sotterranea per portare i liquami verso Pero

Redazione Online

Un momento dei lavori
Un momento dei lavori

LAINATE | Si interrompono gli scarichi nel torrente Lura di Lainate e l’intera rete fognaria del Comune del Milanese viene convogliata al depuratore di Pero. Si è concluso infatti nei giorni scorsi il terzo e ultimo lotto di un intervento che complessivamente ha richiesto tre anni di lavoro e cinque milioni di euro di investimenti. L’amministrazione locale spera così di chiudere la procedura di infrazione comunitaria che prevede pesanti sanzioni per i depuratori e le reti fognarie che non saranno a norma entro il 2015.

UNA SVOLTA ATTESA | «Con i lavori sull’asta del torrente Lura, si risolve una delle emergenze ambientali più critiche della zona – spiega il sindaco Alberto Landonio –. Da sempre gli scarichi delle nostre case e delle aziende sono finiti direttamente nelle acque del Lura compromettendone la qualità. Basterebbe pensare a quanto si riversa dai nostri rubinetti, docce e wc e moltiplicarlo per i 25mila di Lainate per farsene un’idea. Ora, invece, i reflui civili ed industriali saranno convogliati direttamente al depuratore di Pero e qui sottoposti agli opportuni trattamenti prima di restituire le acque pulite all’ambiente».

SOTTO L’AUTOSTRADA | Il progetto è stato curato dall’area tecnica di Ianomi, l’azienda pubblica del servizio idrico milanese e che ha tra i propri soci anche il Comune di Lainate. L’intervento adegua le reti fognarie non soltanto di Lainate, ma anche di due frazioni di Rho – quelle di Passirana e di Terrazzano – e della frazione Bariana di Garbagnate. Per concludere definitivamente i lavori, restano ancora da intercettare le utente collegate alla via per Barbaiana e alla via Prima strada, sempre a Lainate, che oggi scaricano nel torrente Bozzente. Quest’ultimo intervento sarà concluso entro il mese di maggio. Per realizzare l’opera, lunga cinque chilometri tra Lainate e Mazzo di Rho, è stato necessario scavare un tunnel sotto l’autostrada A8 Milano-Varese.

Venerdì 3 maggio 2013

© Riproduzione riservata

1111 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: