Dedicata a Daniele Carella la piscina di via Graf. È stata la più giovane vittima del Niguarda

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Milano | decisione votata all'unanimità dal consiglio di zona 8

Dedicata a Daniele Carella la piscina di via Graf
È stata la più giovane vittima del Niguarda

Bisconti (Sport): il modo giusto per dimostrare vicinanza alla famiglia

Redazione Online

La piscina di via Graf
La piscina di via Graf

MILANO | La piscina comunale di via Arturo Graf sarà intitolata a Daniele Carella, il 21enne deceduto pochi giorni fa a seguito dell’aggressione a colpi di piccone al quartiere Niguarda. La proposta è stata votata all’unanimità nel Consiglio di zona 8 e MilanoSport, la municipalizzata che gestisce l’impianto sportivo, è d’accordo.

IL LUOGO CHE FREQUENTAVA | «L’idea di dare il nome di Daniele alla piscina che lui frequentava e che si trova nella via in cui abita la sua famiglia – ha spiegato Simone Zambelli, presidente del Consiglio di zona 8 –, ci è sembrato il modo migliore per ricordarlo. Un gesto che i suoi parenti, e in particolare il fratello gemello Cristian, hanno molto apprezzato». «Un luogo dedicato principalmente ai giovani – ha detto invece l’assessore allo Sport, Chiara Bisconti, – che ora porterà il nome di Daniele, uno di loro. È molto bella l’iniziativa della zona che ha trovato il modo giusto per ricordare Daniele e dimostrare alla famiglia vicinanza e affetto». Le altre vittime di Mada Kabobo sono state Ermanno Pasini, 64 anni, e Alessandro Carolè, 40.

Venerdì 17 maggio 2013

© Riproduzione riservata

1585 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: