Nuova delibera a sostegno delle librerie. Milano favorisce la diffusione della cultura

Ultimi articoli
Newsletter

Milano | la giunta comunale tutela e valorizza le librerie milanesi

Nuova delibera a sostegno delle librerie
Milano favorisce la diffusione della cultura

Dopo gli affitti sostenibili per Rizzoli, Bocca e Feltrinelli in Galleria e le nuove aperture previste in 5 spazi comunali a canone agevolato, la Giunta ha approvato un nuovo provvedimento a sostegno delle librerie

di Alberto Lattuada

Libreria
Libreria

MILANO | «Continuiamo a sostenere in modo concreto un settore particolarmente in crisi,quello delle librerie. Da un lato stiamo riducendo i canoni delle attività che già operano negli spazi comunali. Dall’altro stiamo riservando spazi all’apertura di nuove librerie con canoni scontati»,ha spiegato l’assessore al Demanio Daniela Benelli;«questo provvedimento conferma l’impegno dell’amministrazione comunale,più volte espresso e realizzato in questi mesi,a tutela del patrimonio culturale e civico rappresentato dalle librerie cittadine»,ha commentato l’assessore al Commercio Franco D’Alfonso.

NUOVA DELIBERA | La Giunta ha approvato un nuovo provvedimento a sostegno delle librerie,dopo gli affitti sostenibili per Rizzoli,Bocca e Feltrinelli in Galleria e le nuove aperture previste in 5 spazi comunali a canone agevolato,che modifica la convenzione stipulata nel 2006 con la Mondadori per l’affitto dei locali in via Dogana angolo via Marconi con canone ridotto del 25%.
La concessione degli spazi situati tra via Dogana 2 e via Marconi 2 decorre dal 1° gennaio 2007 per una durata di 12 anni. La nuova convenzione è stata definita sulla base della delibera approvata a marzo 2012 che prevede la tutela e la valorizzazione delle librerie,in quanto attività in grado di favorire la diffusione della cultura e dell’informazione.
La convenzione non modificherà la scadenza della concessione,ma verrà integrata invece una clausola con il divieto di cambio di destinazione d’uso e/o merceologia,anche nel caso di cessione d’azienda,di ramo d’azienda e/o in tutte le ipotesi di trasformazione societaria.

Lunedì 5 agosto 2013

© Riproduzione riservata

1332 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: