Sette arresti per corruzione a Desio. Connubio tra imprenditoria e 'ndrangheta

Ultimi articoli
Newsletter

l'indagine partita da una denuncia da parte dell'amministrazione locale

Sette arresti per corruzione a Desio
Connubio tra imprenditoria e 'ndrangheta

In manette due funzionari e un tecnico del comune della Brianza

Redazione Online

Al centro dell'inchiesta l'ufficio Contratti di Desio
Al centro dell'inchiesta l'ufficio Contratti di Desio

MILANO | I carabinieri sono intervenuti stamattina contro un nuovo intreccio tra ‘ndrangheta e politica brianzola. I militari della compagnia di Desio hanno arrestato all’alba sette persone, in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal giudice delle indagini preliminari del tribunale di Monza. Le accuse sono corruzione, abuso d’ufficio, turbata liberta degli incanti, frode in pubbliche forniture in concorso. In cinque sono finiti in carcere, due ai domiciliari.

LA DENUNCIA DEL PRIMO CITTADINO | Tra gli arrestati figurano quattro imprenditori, due funzionari ed un tecnico dei comuni di Desio e Solaro. Avrebbero avuto legami diretti o indiretti, anche familiari, con alcuni degli affiliati alla locale della 'ndrangheta di Desio già condannati a seguito della mega-indagine «Infinito» del 2010. Scrive il magistrato che era in piedi «un sistema corruttivo strutturato e collaudato, che ha consentito l'aggiudicazione di svariate gare d'appalto ai destinatari del provvedimento restrittivo», ovverosia ai quattro imprenditori, con i funzionari comunali nella parte dei corrotti. L'indagine, coordinata dalla procura della Repubblica di Monza, ha mosso i suoi primi passi nel marzo del 2012, quando l'amministrazione di Desio aveva presentato due esposti ai carabinieri, esprimendo dubbi sulla correttezza dell’operato dell’ufficio Contratti del Comune.

Martedì 14 maggio 2013

© Riproduzione riservata

931 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: