Sostegno agli alunni con disabilità. La Giunta conferma i fondi del 2012/2013

Ultimi articoli
Newsletter

Milano | Delibera della giunta comunale sul fondo per la disabilità

Sostegno agli alunni con disabilità
La Giunta conferma i fondi del 2012/2013

Il Comune stanzia i fondi per il sostegno agli alunni con disabilità che frequentano le scuole milanesi dell’infanzia, le primarie, le secondarie di primo e secondo grado, sia statali sia paritarie

di Alberto Lattuada

Disabili
Disabili

Un primo stanziamento di 1.925.700 euro è stato deliberato dalla Giunta comunale per il periodo settembre-dicembre 2013,cui si aggiungeranno ulteriori fondi per il periodo gennaio-giugno 2014,in modo da coprire tutta la durata dell’anno scolastico. Questa e' la cifra destinata dal Comune di Milano al fondo per il sostegno degli alunni disabili che frequentano le scuole milanesi dell’infanzia,le primarie,le secondarie di primo e secondo grado,sia statali sia paritarie;inoltre sono state riconfermate le 300 mila ore di assistenza offerte nel corso dell'anno scolastico.

L'assessore all'educazione ed istruzione Francesco Cappelli e' uscito soddisfatto dal consiglio sottolineando come il primo positivo anno di sperimentazione appena conclusosi da poco ha posto le basi per qualcosa di ancora più importante che supporterà la definizione di percorsi di inclusione di questi ragazzi e di collaborazione tra Comune,scuole e Terzo settore.

Gli alunni con disabilità interessati dal servizio di assistenza educativa sono oltre 2.200 in 175 istituti scolastici. Sale da 27 a 30 il numero di enti,cooperative e associazioni accreditati cui sarà affidata la gestione del servizio.

L'assistenza educativa verrà anche garantita agli alunni con disabilità non residenti a Milano ma che ne frequentano le scuole e a colori che sono in affido os adozione presso famiglie residenti a Milano;servizio garantito anche ai bambini e ragazzi in affidamento giudiziale a uno dei genitori residenti a Milano in seguito a separazione legale,e a coloro che,pur in assenza di residenza in Italia,hanno la domiciliazione nel capoluogo lombardo e certificato di frequenza di una scuola cittadina.

Sabato 3 agosto 2013

© Riproduzione riservata

889 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: